OMEOPATIA

Nel 1790 il medico tedesco Samuel Hanemann notò la somiglianza tra i sintomi provocati dall'intossicazione da chinino e i sintomi della malattia (malaria) che il chinino curava. Dopo aver sperimentato su se stesso gli effetti di questa pianta realizzò la sua prima sperimentazione e formulò l'ipotesi che per curare le varie malattie fosse necessario l'uso di rimedi che provocano nell'organismo sano una risposta analoga. Verificò questa ipotesi già pensata da Ippocrate, sperimentando con altri colleghi numerose sostanze e seguendo un preciso protocollo: confermò così il principio di similitudine e di seguito quello relativo alla diluizione e alla dose minima. In seguito pubblicò il risultato delle sue ricerche.

L'omeopatia si basa sui seguenti punti:

- Il principio di similitudine (Simillimum). Una sostanza è in grado di eliminare in un malato quei sintomi che quella stessa sostanza è in grado di provocare nell'uomo sano.

- L'azione terapeutica del rimedio si ottiene con dosi infinitesimali, diluite e dinamizzate.

- L'omeopatia cura la totalità dei sintomi e la totalità della persona.

E' un sistema di cura affidabile e sicuro che ci aiuta a ristabilire il giusto equilibrio corpo/mente, aumentando le nostre difese immunitarie. 

Dall'omeopatia ci viene un grande aiuto: in gravidanza curando la mamma giova al bambino e alla sua energia vitale (eugenetica).

Contatti per appuntamento

cell. +39 334 3227101 
email: emanuelabigiarini@gmail.com